SAC


Caro-tariffe e sistema integrato con Comiso, Sac avvia tavolo con Alitalia

02 Dicembre 2016

Sac informa che oggi, nella sede della società di gestione dell’Aeroporto di Catania, si è svolta una riunione promossa dall’amministratore delegato Nico Torrisi e dalla presidente Daniela Baglieri per discutere di caro-tariffe, sistema aeroportuale integrato fra Catania e Comiso e iniziative di co-marketing con gli enti locali per incrementare le rotte da/per la Sicilia orientale della compagnia aerea Alitalia. 

Alla riunione erano presenti Anthony Barbagallo (assessore regionale al Turismo, allo Sport e allo Spettacolo), Enzo Bianco (sindaco di Catania e metropolitano), Marco Martinasso (direttore marketing Alitalia), Enzo Zangrilli (responsabile dei rapporti con gli aeroporti), Francesco D’Amico (direttore commerciale Sac) e Daniele Casale (responsabile commerciale aviation Sac).

Nel corso dell’incontro sono stati affrontati numerosi temi, a cominciare dai piani di sviluppo della storica compagnia aerea nella Sicilia orientale – anche a supporto del sistema integrato fra Catania e Comiso – e della necessità di rivedere le tariffe da/per la Sicilia centro-orientale introducendo fasce di prezzo agevolate per alcune categorie di passeggeri: gli studenti fuori sede, gli atleti delle società sportive dilettantistiche e chi viaggia per motivi di salute. 

“L’incontro di oggi – ha detto l’Ad Nico Torrisi – fa seguito all’accordo di partnership dei primi di novembre a Fiumicino con il presidente di Alitalia, Luca Cordero di Montezemolo, e con l’Ad Cramer Ball per l’apertura di un tavolo di lavoro con Sac finalizzato a un piano di sviluppo dei collegamenti sulla Sicilia Orientale. Il nostro obiettivo è l’ampliamento dell’offerta su Catania e Comiso per soddisfare una domanda crescente di mobilità da/per la Sicilia orientale e al contempo sensibilizzare la compagnia aerea con una partecipata azione di moral suasion per calmierare i costi dei biglietti che incidono in maniera considerevole anche sulle dinamiche del settore turistico. In particolare ci sta a cuore la concreta intermodalità tra Catania e Comiso nella direzione di un reale sistema integrato che punti al potenziamento equilibrato di nuove rotte, distribuite fra i due scali”.

Fra le iniziative discusse lo sviluppo del traffico sia domestico che internazionale su Catania e Comiso; progetti di co-marketing con enti territoriali, lo sviluppo del segmento business rinnovando gli accordi corporate e carnet; collaborazioni fra Alitalia e gli atenei della Sicilia orientale.

“La riunione di questa mattina in Sac – ha detto l’assessore regionale Barbagallo – è  stata molto proficua, ed ho apprezzato lo spirito di apertura e collaborativo presente in tutte le parti. L'obiettivo dell'assessorato e dell'assessore al turismo è quello di arrivare ad una riduzione del costo delle tratte del Catania-Roma e del Catania-Milano, guardando ad Alitalia come ad possibile partner per iniziative di co-marketing finalizzate a portare il brand Sicilia in tutto il mondo”.

Di “clima di collaborazione” parla il sindaco di Catania e metropolitano, Enzo Bianco. “Un clima cha fa ipotizzare iniziative vantaggiose per i nostri territori, il nostro turismo, la nostra economia. Alitalia considera con grande rispetto i risultati del nostro sistema aeroportuale Catania-Comiso ed è interessata alle sue grandi potenzialità. Riteniamo interessanti soluzioni e accordi che coinvolgono anche le forze vive del territorio, ma ci aspettiamo prima di tutto segnali concreti da parte di Alitalia in particolare sulle tariffe delle tratte che collegano Catania con Roma, Milano e Napoli”.

Iscriviti alla nostra Newsletter

Rimani sempre informato sui servizi, le rotte e le attività dell'Aeroporto di Catania

Prenota Hotel