SAC


Procedura aperta per appalto di servizi di architettura e ingegneria – CUP G17H03000130001 CIG 79099866F0

16 Luglio 2019

RISPOSTA AI QUESITI POSTI

Quesito n° 55
Con riferimento alla risposta fornita da Codesta Spett/le Società al quesito n.23 presentato da un concorrente che chiedeva se poteva fungere da mandante di un RTP, pur non avendo mai espletato servizi in ambito aeroportuale, desideriamo porre il seguente ulteriore quesito.
Si chiede a Codesta Spett/le Società se all’interno di un RTP che possiede il 100% dei requisiti richiesti al Bando di Gara, possa risiedere un soggetto mandante che ha già svolto servizi in ambito aeroportuale espletati però in un periodo leggermente più remoto dei 10 anni, da voi assunto come riferimento temporale per la dimostrazione del possesso dei requisiti delle capacità tecniche e professionali.
I 3 servizi richiesti dal bando di gara nella formulazione dell’Offerta Tecnica, come referenze, non necessariamente dovrebbero essere stati svolti nell’ultimo decennio, ma potrebbero, come servizi, riguardare un orizzonte temporale più remoto, senza indicazione di uno specifico limite.
In sostanza si chiede di poter applicare anche nella gara in oggetto il medesimo principio con cui l’ANAC ha recentemente richiesto ad ANAS nella gara DG 01-19 che il periodo di riferimento per le referenze da indicare in sede di offerta deve essere esteso all’intera vita professionale degli operatori economici, anziché limitato temporalmente agli ultimi 10 anni, fermo restando che comunque il RTP nel suo complesso vanta il 100% dei requisiti per i servizi espletati nell’ultimo decennio.
Ciò andrebbe inoltre a sostegno del principio, ampiamente sancito dalla legislazione comunitaria, secondo cui nelle gare pubbliche si deve favorire la più ampia partecipazione da parte delle imprese alle procedure di affidamento di appalti pubblici e che le stazioni appaltanti debbono adottare regole che promuovono il più ampio accesso al libero mercato dei lavori e dei servizi.
Risposta al Quesito n° 55
Si conferma che l’arco temporale da prendere in considerazione per la dimostrazione del possesso dei requisiti della capacità tecnico professionali è di 10 anni.
Quanto alle referenze il disciplinare di gara, al punto 7. Sub par. 1.41 così dispone:
La busta “B – Offerta Tecnica” contiene, a pena di esclusione, la seguente documentazione “Relazione “A – Professionalità e adeguatezza dell’offerta” con riferimento all’elemento di valutazione “B” di cui alla Tabella che segue (par. 7.2), la professionalità e adeguatezza dell’offerta sarà desunta dalla documentazione descrittiva, grafica e fotografica, di un numero massimo di 3 servizi ritenuti dal concorrente significativi della capacità di realizzare le prestazioni sotto il profilo tecnico, scelti fra interventi qualificabili affini/analoghi a quelli oggetto dell’affidamento di un numero massimo di 3 servizi ritenuti dal concorrente significativi della capacità di realizzare le prestazioni sotto il profilo tecnico, scelti fra interventi qualificabili affini/analoghi a quelli oggetto dell’affidamento.
Quanto ai criteri di valutazione il disciplinare attribuisce punti 15 al seguente elemento di valutazione:

A3

Similitudine dei tre servizi ritenuti dal concorrente significativi della propria capacità a realizzare le prestazioni oggetto del presente disciplinare con riguardo alla tipologia del progetto oggetto dell’affidamento

15

Pertanto è rimessa al concorrente, prima, ed alla commissione di gara, dopo, ogni valutazione in ordine alle referenze presentate ed all’arco temporale cui le stesse si riferiscono.

 

Quesito n° 56
1) La Relazione “A – Professionalità e adeguatezza dell’offerta”, di cui al punto 7 del Disciplinare di Gara, è da intendersi come unico documento di 9 facciate A3, ovvero 18 facciate A4, suddivisa in tre servizi, ove ciascun servizio è sviluppato secondo i sub criteri A1, A2, A3 ?
2) Relativamente alla Relazione “A – Professionalità e adeguatezza dell’offerta”, al punto 7 il Disciplinare di Gara recita: Nella relazione per ciascun servizio presentato dovrà essere riportata nella copertina una descrizione sintetica dell’intervento che renda conto di:
1. ID opere, classe e categoria grado di complessità (ai sensi del Decreto 17/06/2016);
2. Importo lavori;
3. Descrizione e stato di esecuzione dei servizi prestati;
4. Presenza e numero di varianti, collaudi, proroghe, ritardi, SAL;
5. Nome della stazione appaltante e localizzazione dell’intervento.”
Tale copertina è da intendersi non compresa nel conteggio delle pagine della suddetta relazione?
Risposta al Quesito n° 56
1) Si la relazione è da intendersi come unico documento suddiviso in tre servizi.
2) La copertina è da intendersi compresa nel conteggio delle pagine.


Quesito n° 57
Nell’offerta economica è sufficiente l’indicazione del ribasso globale offerto o è necessario indicare anche l’importo degli oneri di sicurezza per rischi di natura interferenziale?
Risposta al Quesito n° 57
Nell’offerta economica occorre indicare il ribasso percentuale offerto sull’importo a base d’asta che non include gli oneri di sicurezza per rischi interferenziali.

 

Ing. Luigi Bonfiglio
Responsabile unico del procedimento

Iscriviti alla nostra Newsletter

Rimani sempre informato sui servizi, le rotte e le attività dell'Aeroporto di Catania

Prenota Hotel