SAC


Sicurezza e Controlli

 


DOCUMENTI DI VIAGGIO


Tutte le destinazioni

  • Passaporto

  • Tutti i minori italiani devono essere muniti di un documento di viaggio individuale: PASSAPORTO INDIVIDUALE oppure, per gli Stati che ne riconoscano la validità, di CARTA D’IDENTITA’ valida per l’espatrio

Per informazioni dettagliate vedi Polizia di Stato o visita il sito Viaggiare sicuri del Ministero Affari Esteri per avere informazioni utili sul Paese che si intende visitare e il titolo di viaggio necessario.

...........................................................................................................................................................................

Paesi UE, Cipro, Malta, Marocco*, Svizzera, Tunisia*, Turchia

  • Carta d’identità valida per l’espatrio

...........................................................................................................................................................................

Paesi che prevedono Accordi Internazionali

  • Visto di entrata (rilasciato presso l’ambasciata o il consolato presente nel Paese di origine o nell’ufficio di frontiera dell’aeroporto di arrivo).

...........................................................................................................................................................................

Paesi che prevedono Vaccinazioni

  • Documenti sanitari.

...........................................................................................................................................................................

PROCEDURA DI INGRESSO NEGLI STATI UNITI

A partire dal 26 ottobre 2004, il Governo americano ha introdotto nuove procedure di sicurezza per l’ingresso nel Paese. I cittadini italiani che desiderano recarsi negli USA, devono esibire un passaporto a lettura ottica rilasciato dalle autorità italiane. Questa disposizione si applica a tutti i cittadini dei Paesi che hanno aderito al Programma "Viaggio senza visto", i quali, a partire dal 30 settembre 2004, vengono registrati automaticamente al momento del loro ingresso negli USA dal Dipartimento per la Sicurezza Nazionale. 
La registrazione comporta lo scatto di una foto digitale e la scannerizzazione elettronica del dito indice della mano destra e di quella sinistra. Ciascun componente di un nucleo familiare o di un gruppo di viaggiatori deve essere munito di passaporto individuale a lettura ottica, inclusi bambini e neonati. In una prima fase, però, solo alcune questure sono abilitate ad emettere questi passaporti: Milano, Roma, Napoli, Cagliari e Palermo.
In caso di utilizzo del vecchio passaporto e per eventuali figli iscritti nel passaporto del genitore, deve essere fatta richiesta del visto d’ingresso, prima della partenza per gli USA, presso le Autorità Consolari o Diplomatiche Statunitensi.
Chi intende recarsi negli USA con il vecchio passaporto deve richiedere un visto di ingresso come non immigrante. I viaggiatori di Paesi, come l’Italia, aderenti al programma Viaggio senza Visto (VWP), possono continuare ad entrare negli Stati Uniti in esenzione di visto, nel caso di soggiorni fino ad un massimo di 90 giorni, esclusivamente per motivi di affari o turismo. Per ulteriori informazioni sulle procedure di rilascio dei visti in Italia, consulta il sito web dell’Ambasciata USA http://italy.usembassy.gov/.


Per ulteriori e più dettagliate informazioni si consiglia di rivolgersi al più vicino Ufficio di Polizia di Stato.


REGOLE TRASPORTO LIQUIDI


Ai sensi del Regolamento (UE) 246/2013 del 19 marzo 2013, a decorrere dal 31 gennaio 2014 entrano in vigore le nuove regole per il trasporto dei liquidi da portare in cabina.

LIQUIDI CONSENTITI IN CABINA 

Al fine di proteggere i passeggeri dalla minaccia terroristica costituita dagli esplosivi in forma liquida, l'Unione europea (UE) ha adottato regole di sicurezza che limitano la quantità di sostanze liquide che è possibile portare attraverso ed oltre i punti di controllo di sicurezza aeroportuale. 

A queste limitazioni sono soggetti tutti i passeggeri in partenza dagli Aeroporti dell'Unione europea, nonché da Norvegia, Islanda e Svizzera, compresi i voli nazionali, qualunque sia la loro destinazione. 

Ciò significa che ai punti di controllo di sicurezza aeroportuale ciascun passeggero e il relativo bagaglio a mano saranno controllati per individuare, oltre agli altri articoli già proibiti in cabina dalla normativa vigente, anche eventuali sostanze liquide. 
Le regole sono applicate dal 6 novembre 2006 in tutti gli aeroporti dell'Unione europea, nonché in Norvegia, Islanda e Svizzera. e non pongono alcun limite alle sostanze liquide che si possono acquistare presso i negozi situati nelle aree poste oltre i punti di controllo o a bordo degli aeromobili utilizzati da Compagnie Aeree appartenenti all'Unione europea. 

COSA CAMBIA DAL 31 GENNAIO 2014 PER IL CONTROLLO DEI LIQUIDI

A decorrere dal 31 gennaio 2014 entrano in vigore le nuove regole per il trasporto dei liquidi da portare in cabina.
I liquidi ammessi e le modalità di trasporto che il passeggero dovrà osservare sono specificati nel cartello informativo di seguito riportato. 

 

 

 

 

 

 

 

IN AEROPORTO

Al fine di agevolare i controlli è obbligatorio: 

  • presentare agli addetti ai controlli di sicurezza tutti i liquidi trasportati come bagaglio a mano, affinché siano esaminati

  • togliersi giacca e soprabito: essi verranno sottoposti separatamente ad ispezione

  • estrarre dal bagaglio a mano i computer portatili e gli altri dispositivi elettrici ed elettronici di grande dimensione.

I LIQUIDI COMPRENDONO:

  • acqua ed altre bevande, minestre, sciroppi

  • creme, lozioni ed oli

  • profumi

  • spray

  • gel, inclusi quelli per i capelli e per la doccia

  • contenuto di recipienti sotto pressione, incluse schiume da barba, altre schiume e deodoranti

  • sostanze in pasta, incluso dentifricio

  • miscele di liquidi e solidi

  • mascara

  • ogni altro prodotto di analoga consistenza

TRANSITO NEGLI AEROPORTI COMUNITARI PER I PASSEGGERI PROVENIENTI DA SCALI EXTRACOMUNITARI

I liquidi acquistati presso duty-free shop di aeroporti extracomunitari (ossia situati al di fuori dell'Unione europea e al di fuori di Norvegia, Svizzera e Islanda) sono ammessi come bagaglio a mano se sigillati in appositi sacchetti (STEB) e contenenti la prova di acquisto. Negli scali di transito comunitari saranno sottoposti a controlli di sicurezza.

In aggiunta possono essere trasportati come bagaglio a mano:

  • liquidi contenuti in un sacchetto di plastica da 1 litro richiudibile

  • medicinali da utilizzare durante il viaggio e alimenti per neonati (vedi cartello informativo).

In caso di dubbi, prima di intraprendere il viaggio è bene rivolgersi alla propria compagnia aerea o agente di viaggio.
Si prega di essere cortesi e di collaborare con gli addetti alla sicurezza e con il personale della compagnia aerea. 

Iscriviti alla nostra Newsletter

Rimani sempre informato sui servizi, le rotte e le attività dell'Aeroporto di Catania

Prenota Hotel